Cosa è la Agorafobia?

L’agorafobia è la paura a luoghi o circostanze dove scappare può essere difficile (o vergognoso), o in caso di sentirsi male, non si può ottenere aiuto subito. Di solito sorge dopo aver sofferto una crisi di ansia, ma può anche svilupparsi senza.

Si parla di crisi di panico o di ansia quando di scatto sorgono sentimenti di paura e malessere intensi che sono accompagnati da una o più sensazioni come: palpitazioni, tachicardia, sudorazione, tremori, scosse, mancanza di fiato, oppressione al petto, capogiro, il senso di percepire le cose o uno stesso in modo strano ecc. Queste crisi sono accompagnate da una sensazione di disastro incombente o di morte imminente e da un’urgente voglia di scappare. La persona che sta soffrendo la crisi pensa di stare morendo, perdendo il controllo o diventando pazza.

Perchè accade? Accade perche si interpretano come pericolosi sintomi che in un primo momento posso essere stati provocati da cause inofensive, ma nel provarli pensiamo che sono indicativi che qualcosa grave che sta per succedere.
Questo accende il sistema di allarme del corpo, che provoca un aumento della paura e con essa delle sensazioni interne. Questo aumento del timore e delle sensazioni è interpretato ancora come la prova che effettivamente c’è qualcosa che non va, ed è così che inizia il circolo vizioso del panico.

Dopo la prima crisi di panico, con frequenza, sorge un timore a che qualcosa di simile si ripeta, questo perche non si capisce che è accaduto e che lo ha causato. Oltre che la paura dei sintomi, è anche tipico che si incomincino a evitare certe situazioni in cui non si vuole che sorga una crisi, o per evitare che lo faccia. Il problema è che siccome non sono le situazioni per se, ma la paura ai sintomi fisici quel che le causa, le crisi possono ripetersi e se si continua ad evitare più luoghi o situazioni, col passar del tempo uno si sente sicuro solo in poche circostanze. A questo punto è quando si parla di agorafobia.

Si evita restare da soli dentro o fuori casa, gli affollamenti, i luoghi rumorosi, i centri commerciali, i trasporti pubblici, i ponti, gli ascensori ecc. In caso di dover affrontare a una di queste situazioni si fa con molta paura e quasi sempre accompagnati da qualcuno che dia fiducia. Questa dipendenza di altre persone può complicare le cose provocando tensioni nei rapporti con la famiglia. In assenza di un intervento adeguato con strategie adatte che permettano di ricuperare il corso della propria vita e perdere la paura alle crisi, l’agorafobia può essere uno dei disturbi d’ansia che più sofferenza provoca.

La terapia cognitivo- comportamentale si è rivelata molto efficace nei casi di agorafobia. Nel nostro studio si lavora diversamente su ogni caso, ma in genere si cerca di intervenire sui pensieri che scatenano la risposta di ansia, sull’ affrontamento dei sintomi e insegnare strategie per permettere la persona di affrontare le situazioni temute in modo graduale.